Io voglio solo leggere poesie e guardare quadri e invece mi fanno anche fare altro, quelle cose misere che questi corpi mortali non possono altro che ripetere, mangiare, respirare, esistere, Scopare, cacare, e ancora mangiare, respirare, ma a me non me ne fotte niente, io voglio solo essere una merda di poesia, un sogno infinito di una bellezza che forse voi altri possedete, ma che io, in me, ho ucciso a colpi di finitudine e di lavori sottopagati. Con tutte le richieste di poesia, in ginocchio vi ho pregato, siate bellissimi ai miei occhi e invece che cosa ne avete fatto dei vostri corpi. Miseri lavori, schiavi del lavoro. Schiavi degli dei, schiavi di ogni cosa possibile, siamo decomposti. Lasciami essere una merda di poesia, per sempre. Spogliati, perché non ce ne forte niente del futuro, del passato, del presente, perché nuda sei così eterna. Mentre io nudo, ho solo questo corpo che muore. Ogni giorno muore. Ogni secondo muore. Voglio solo leggere poesie e guardare quadri e invece, invece, io sono solo un miserabile invece.

Luca Romano | @lucaromano_

Annunci