Non toccherò mai più le stelle, mi hai detto. Non lo farò mai più. In quella notte, sembrava le avessi appena raccolte tra i fiori, nei campi e le avessi lanciate a casaccio in aria. Sparse senza alcun senso. Come i nostri sogni. Come le nostre peggiori intenzioni. Non toccherò mai più nemmeno il tuoi futuri possibili, li lascerò marcire nelle tue scelte non fatte. E il sole torna a batterci in testa come se milioni di bande di paese ci stessero camminando tra i capelli. Dove sono i tuoi ricordi più belli, mi chiedi. Dove siamo quando accettiamo tutto quello che ci circonda?

Non toccherò mai più le stelle. Non lo farò mai più. Mai più.

Luca

Annunci