La tua gonna lunga che gira come sole incandescente, mentre sorridi vedo le tue mani affondare tra i capelli. I tuoi occhi come pozzi nei quali precipito, come barconi abbandonati dagli scafisti in mezzo al mare. Come le ore di scuola buttate nei cessi. Studiate meno o non studiate o fate quel cazzo che vi pare basta che la smettiate di pensare. E se volete abbassiamo anche il prezzo degli alcolici. La tua gonna gira e riesco a vedere le tue gambe quasi sino al ginocchio. E non mi abbandonare tra le rovine della libertà. C’è talmente tanta libertà che quasi mi sento in prigione quando non so più cosa fare. Sentirti girare, mi gira tutto. E tu continui a girare. Gira. Gira. Mi gira tutto. Mi gira tutto. Ti guardo. Ma perché non ti fermi e mi vieni a baciare ?

Annunci