Non mi chiedere quando, ti prenderò per mando e camminerò con te sull’oceano per raggiungere l’orizzonte e regalarti la luna. Non mi chiedere quando, ma un giorno accarezzerò la tua pelle e la vedrò morbida sotto le mie dita tremare. Non mi chiedere quando, ma non esisterà più la serietà che che come una valanga ci sta sotterrando. Non mi chiedere quando, ma voleremo via da qui, in un’altra città e non ci basterà, voleremo in un altra nazione e non saremo ancora felici e poi in un altro pianeta e continueremo a chiederci quando riusciremo a guardarci negli occhi per sentirci soli io e te.
Perché cerco di adorare ogni angolo della tua pelle, spiato tra gli spiragli della camicia, e non mi basta, e mi chiedi quando vivremo insieme io e te, e io cerco di immaginare una vita senza tutte le cose che non voglio fare e senza tutti i doveri che non hanno senso ma hanno importanza. E cerco ancora di immaginare i sogni nel cassetto degli altri che finiscono accatastati nelle discariche per poveri. E non mi basta, non mi basta guardare un millimetro in più di pelle nascosto da chissà quale tessuto inutile, io voglio sentirne in profumo e guardare nei tuoi occhi tutti i tuoi segreti. E non mi chiedere quando, ma un giorno realizzeremo tutto questo. Perché alla fine io nella mia vita voglio solo fare l’amore con te.

Annunci