e mi chiedi come sia possibile tutto questo, come abbiamo fatto. ti rispondo che l’unica rivoluzione rimasta è la sconfitta, che l’unica soluzione è nelle tue mani, nelle mie mani, nelle mani di chiunque non voglia più toccare tutta questa plastica. Mi parli di rivoluzioni sessuali, del 68, del 77. Cosa è rimasto ti chiedo? il sesso era un mezzo per cambiare la mentalità. tutti la pensano comunque nello stesso modo e in più scopano. “E così accade che la libertà futura è un pompino in tivù senza censura”. e quest’inverno migreremo sulle stelle, perchè il freddo non ci distrugga le dita. e ti dico spegni la luce, ma i lampioni vicino alle finestre non hanno interruttori. e allora metteremo la nostra felicità in bottiglie da lanciare in mare, per farle recuperare da qualche naufrago sperduto. da qualche lontano parente scappato da questa città.

Annunci