Tra le luci di questa città ci toccherà ricopiare a mano le poche stelle che riusciamo a vedere. E le faremo più luminose che mai. Accarezzeremo i cani randagi facendoli sentire a casa. E libereremo gli animali in gabbia. Abbatteremo i palazzi per piantare alberi e costruirci case su. Diventeremo verdi e andremo a conquistare altri mondi. Vivremo per sempre in un mulino, sulla riva di un fiume, coltivando grano e girasoli. I prati inglese. I prati italiani. I prati tedeschi. I prati turchi. Nelle vetrine dei negozi delle città metteranno grosse nuvole a forma di cane o di zucchero filato. I ponti distrutti dai bombardamenti. I sogni sulle mensole dei supermercati. Festeggeremo le tue mestruazioni con le bottiglie dell’acqua frizzante più costosa che c’è. E sorrideremo, rimescolando il cielo con le dita lo faremo diventare giallo e poi rosso e poi verde e poi ancora blu e arancione. Passami il pennello che non ho ancora finito di ricopiare le stelle sul soffitto della mia camera.

Annunci